Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 6 febbraio 2023 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

Rilevazione contabile dei bonus edilizi solo con ragionevole certezza del recupero

In caso di imposta lorda annuale non capiente, la rata di detrazione non può essere rilevata tra i crediti d’imposta

/ Silvia LATORRACA e Enrico ZANETTI

Sabato, 3 dicembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sino all’emanazione nell’agosto 2021 della “Comunicazione sulle modalità di contabilizzazione dei bonus fiscali”, da parte dell’OIC, la prassi contabile più comunemente seguita, con riguardo ai bonus edilizi che venivano fruiti da una impresa nella forma originaria di detrazione dall’imposta lorda sul reddito (quindi senza esercizio per una delle opzioni di cui all’art. 121 del DL n. 34/2020, conv. L. n. 77/2020), era quella di non procedere ad alcuna rilevazione dell’attività corrispondente alla detrazione spettante e di scomputarla “direttamente” in sede di dichiarazione dei redditi.

Questa impostazione aveva peraltro ricevuto un implicito avallo nella risposta a interpello DRE Piemonte n. 901-445/2020, laddove era stato affermato ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU