ACCEDI
Sabato, 13 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

«Pari e patta» tra Dolce & Gabbana e il Fisco

La Corte di Cassazione ritorna sul tema dell’inerenza e della congruità delle royalties infragruppo per le società del settore della moda

/ Gianluca ODETTO

Sabato, 28 gennaio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Finisce in sostanziale parità il contenzioso avviato dieci anni or sono dall’Agenzia delle Entrate nei confronti del gruppo Dolce & Gabbana a seguito della ripresa a tassazione di alcune fees corrisposte da una delle società italiane del gruppo a un’altra, residente negli Stati Uniti.
In estrema sintesi, si conferma con la sentenza di Cassazione n. 2599/2023 che in questi casi i costi sostenuti dalla società italiana sono deducibili, in quanto inerenti, ove sussista un vantaggio o utilità per il percipiente, avallando quanto sostenuto dall’Amministrazione; vi sono, però, aperture sulla deducibilità dei mark up previsti contrattualmente, negata dalle Commissioni di merito e per la quale la Suprema Corte ha invece espresso un giudizio di cassazione con rinvio.

Nella causa erano ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU