ACCEDI
Domenica, 14 aprile 2024

FISCO

Detrazione dell’IVA non dovuta disconosciuta senza diritto al rimborso

Il nuovo art. 6 comma 6 del DLgs. 471/97 continua a essere ignorato

/ Alfio CISSELLO

Sabato, 27 maggio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14838 di ieri, ha ribadito il principio secondo cui solo il cedente/prestatore è legittimato a chiedere all’Erario il rimborso di un’IVA a questi corrisposta ma risultata non dovuta.

Nel caso di specie, veniva addebitata l’IVA su operazioni aventi natura risarcitoria e, per questa ragione, al cessionario/committente veniva disconosciuta la detrazione mediante accertamento definito in adesione.
Questi, avendo pagato l’IVA sia alla controparte, sia all’Erario, presentava domanda di rimborso.
Irrilevante si presenta l’avvenuto accordo di adesione, in quanto, come sembra indirettamente affermato nella sentenza di ieri, non si rimette in discussione l’accordo di adesione sindacando il recupero della detrazione, ma

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU