ACCEDI
Venerdì, 12 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / TUTELA DEL PATRIMONIO

Donazioni estere con ricadute fiscali da valutare

Per le famiglie i cui membri risiedono in Paesi diversi occorre considerare le conseguenze derivanti dall’effettuazione di donazioni

/ Gabriele GIARDINA

Venerdì, 9 giugno 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Un tema di interesse per gli operatori è certamente quello delle donazioni di denaro effettuate all’estero, da parte di donanti non residenti, ma a beneficio di persone fisiche residenti nel nostro Paese.

Con la risposta a interpello 24 luglio 2019 n. 310, l’Agenzia delle Entrate ha sancito l’irrilevanza di siffatta fattispecie ai fini dell’imposizione sulle donazioni, difettando del requisito della territorialità disciplinato dall’art. 2 del DLgs. 346/90: infatti, alla residenza estera del donante si aggiunge il fatto che la somma di denaro trasferita dal conto estero del medesimo soggetto non può configurarsi come bene “esistente” nel territorio dello Stato.

L’assenza di un bene territorialmente rilevante comporta altresì l’inesistenza, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU