ACCEDI
Lunedì, 24 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

La concessione della gestione del servizio idrico rileva ai fini IVA

L’imposta si applica anche per le concessioni rilasciate da enti pubblici tramite convenzioni

/ Dario BONSANTO e Mirco GAZZERA

Venerdì, 11 agosto 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

La concessione del diritto d’uso degli impianti del servizio idrico, rilasciata da un ente pubblico in cambio del rimborso di un mutuo, integra una prestazione di servizi da assoggettare a IVA. È questo il principio ribadito dalla Cassazione nelle sentenze nn. 5330/2023 e 13947/2023 (del medesimo tenore anche Cass nn. 13943/2023 e 13936/2023), con le quali la Corte, oltre a consolidare il suo precedente orientamento (Cass. n. 40624/2021), ha approfondito ulteriori aspetti della questione.

Le vicende esaminate dai giudici di legittimità prendevano le mosse da convenzioni con le quali dei Comuni concedevano in gestione ad alcune società le infrastrutture e i beni relativi al servizio idrico, ottenendo quale corrispettivo del diritto d’uso concesso il rimborso delle passività dei mutui ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU