ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

La Cassazione cambia idea sul giudicato esterno nella cessione di beni o d’azienda

Se una sentenza in tema di imposta di registro ha escluso la cessione d’azienda, ciò vale anche nel giudizio instaurato ai fini IVA

/ Anita MAURO

Sabato, 22 luglio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sono passate esattamente tre settimane da quando la Cassazione (Cass. n. 18547/2023) ha negato la possibilità di far valere il giudicato esterno, nel giudizio avente ad oggetto la riqualificazione in cessione d’azienda di una pluralità di operazioni (si veda “Il giudicato esterno non opera tra IVA e registro sulla cessione d’azienda” del 1° luglio 2023).

In particolare, in quel caso, la Suprema Corte ha escluso che, nel giudizio avente a oggetto l’impugnazione dell’avviso di liquidazione dell’imposta di registro basato sulla riqualificazione di molteplici operazioni in cessione d’azienda, potesse configurare giudicato esterno la sentenza emessa in relazione all’impugnazione di un avviso di accertamento ai fini IVA relativo ai medesimi fatti.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU