ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Sanzione per la remissione in bonis per ogni comunicazione di opzione

L’Agenzia delle Entrate precisa che, se ciò non è avvenuto, per le spese del 2022 è possibile versare le ulteriori sanzioni entro il 30 novembre 2023

/ Enrico ZANETTI e Arianna ZENI

Venerdì, 8 settembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

In materia di interventi edilizi, con la circolare n. 27 pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate riepiloga la disciplina delle opzioni per la cessione del credito e per lo sconto sul corrispettivo, di cui all’art. 121 del DL 34/2020, in seguito alle novità introdotte dal DL 11/2023 (decreto “Cessioni”) e degli ultimi chiarimenti di prassi.

Si ricorda, infatti, che a decorrere dal 17 febbraio 2023, ai sensi dell’art. 2 comma 1 del DL 11/2023 non è più possibile optare per la cessione o lo sconto sul corrispettivo di cui all’art. 121 del DL 34/2020. Il divieto riguarda non soltanto il superbonus, ma tutte le agevolazioni elencate dal comma 2 dell’art. 121 per le quali è possibile aderire all’opzione.

Sono previste, tuttavia, alcune deroghe con riguardo: ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU