ACCEDI
Lunedì, 4 marzo 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Superbonus rafforzato in condomini e aggregati edilizi solo all’unanimità

/ Enrico ZANETTI e Arianna ZENI

Martedì, 5 dicembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sino alla fine del 2025, gli interventi agevolati ai fini del superbonus che hanno per oggetto immobili danneggiati in modo rilevante da eventi sismici (come da certificazione AeDES con esito di inagibilità B, C o E), possono beneficiare della “originaria” percentuale del 110%, senza dunque alcun decalage 90-70-65%, sulle spese eccedenti il contributo spettante per la ricostruzione.

Laddove si rinunci volontariamente al contributo per la ricostruzione altrimenti spettante, i tetti massimi unitari di spesa agevolata, per gli interventi “trainanti” e “trainati” di efficienza energetica e “trainanti” di riduzione del rischio sismico, vengono incrementati del 50%.

La Guida Agenzia delle Entrate “Ricostruzione post sisma Italia centrale e superbonus ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU