ACCEDI
Lunedì, 4 marzo 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Esenzione IVA per la chirurgia estetica con finalità di diagnosi e cura

Regime esteso a tali prestazioni con una modifica inserita nella conversione del DL 145/2023

/ Massimo CIRIGLIANO e Monica ZAFFERANI

Venerdì, 8 dicembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

In sede di conversione del DL 145/2023 è stata estesa l’applicabilità del regime di esenzione IVA alle prestazioni sanitarie di chirurgia estetica rese alla persona con finalità di diagnosi e cura.

Più in dettaglio, il nuovo art. 4-ter del DL 145/2023 stabilisce, al comma 1, che, a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto, l’esenzione dall’IVA, prevista dall’art. 10 comma 1 n. 18) del DPR 633/72, “si applica alle prestazioni sanitarie di chirurgia estetica rese alla persona volte a diagnosticare o curare malattie o problemi di salute ovvero a tutelare, mantenere o ristabilire la salute, anche psicofisica, solo a condizione che tali finalità terapeutiche risultino da apposita attestazione medica”.

L’art. 10 citato, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU