ACCEDI
Domenica, 26 maggio 2024

FISCO

Enti non profit con regimi agevolati «stazionari» per il 2024, ma novità per l’IVA

Manca ancora l’autorizzazione della Commissione europea

/ Federico MOINE e Francesco NAPOLITANO

Giovedì, 25 gennaio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Anche il 2023 è passato senza che la Commissione europea abbia rilasciato l’autorizzazione prevista dall’art. 101 comma 10 del DLgs. 117/2017 (Codice del Terzo settore), che, assieme al Registro unico nazionale del Terzo settore (RUNTS), costituisce uno dei due capisaldi per la piena efficacia della riforma del settore. L’operatività del RUNTS non è infatti sufficiente – da sola – a rendere efficaci i regimi fiscali agevolati previsti dagli artt. 80 e 86 del DLgs. 117/2017, nonché le disposizioni dell’art. 79 del codice, col risultato che per il 2024 restano in vigore tutte le norme fiscali attualmente vigenti ai fini delle imposte dirette, sia per gli enti iscritti al RUNTS (anche mediante trasmigrazione automatica, ossia ODV e APS), sia per quelli che non hanno ancora

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU