ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Diminuzione della base ACE con sottoscrizione di certificati di deposito

L’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sull’agevolazione ancora operativa per il 2023

/ REDAZIONE

Giovedì, 8 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato ieri due risposte a interpello riguardanti l’agevolazione ACE, soppressa dal 2024 dall’art. 5 del DLgs. 216/2023 ma ancora pienamente operativa per il 2023.

Il primo intervento (risposta n. 31/2024) riguarda la riduzione della base di calcolo dell’agevolazione contenuta nell’art. 1 comma 6-bis del DL 201/2011, la quale viene a esistenza laddove vi siano incrementi delle consistente dei titoli e valori mobiliari diversi dalle partecipazioni; essa, si ricorda, è funzionale a evitare che la liquidità sia distolta da impieghi produttivi per essere convogliata in investimenti che non fanno parte del core business della società.

La casistica è quella della sottoscrizione di certificati di deposito a 18 mesi e tasso predeterminato emessi

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU