ACCEDI
Mercoledì, 17 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Scadenza in vista per le domande dei lavoratori precoci

L’istanza di riconoscimento del requisito contributivo ridotto va presentata entro il 1° marzo

/ Luca MAMONE

Mercoledì, 28 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il prossimo 1° marzo scade il termine entro il quale i lavoratori c.d. “precoci” possono richiedere, ai sensi dell’art. 1 commi 199 e 200 della L. 232/2016, il riconoscimento del requisito contributivo ridotto, pari a 41 anni, per poter accedere alla pensione anticipata.

Sul punto, si precisa che i beneficiari dell’agevolazione (i “precoci”) sono coloro che possiedono almeno 12 mesi di contribuzione da effettivo lavoro accreditata prima del compimento del diciannovesimo anno di età, sono iscritti all’Assicurazione generale obbligatoria (AGO) dell’INPS, alle forme sostitutive ed esclusive della stessa, o alla Gestione separata e possiedono almeno un contributo, presso una delle gestioni elencate, alla data del 31 dicembre 1995.
I beneficiari devono ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU