ACCEDI
Mercoledì, 17 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Reshoring con calcolo unitario dei redditi

La misura, tuttora priva dell’autorizzazione della Commissione Ue, presenta aspetti tecnici di particolare complessità

/ Gianluca ODETTO

Mercoledì, 28 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Una parte significativa della circolare Assonime n. 4/2024 è dedicata alla determinazione del reddito delle attività economiche trasferite in Italia da Stati extracomunitari beneficiando delle agevolazioni previste dall’art. 6 del DLgs. 209/2023.

La norma dovrà essere oggetto dei necessari chiarimenti (la circ. n. 4/2024 rappresenta il primo intervento organico sul tema), limitandosi a regolare l’entità del beneficio (il 50% del reddito derivante da tali attività) e a specificare che il contribuente deve tenere evidenze contabili separate idonee a consentire il riscontro della corretta determinazione di tale reddito.

L’impostazione data da Assonime è tale per cui sarebbe opportuno, al fine di evitare oneri amministrativi eccessivi, “convogliare” le attività agevolate ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU