X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 15 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Consulenze intercompany deducibili se c’è inerenza ed effettività del costo

Necessaria, secondo la C.T. Reg. Campania, la corrispondenza tra attività previste dal contratto e documentazione che prova l’attività svolta

/ Giovanni CATALDI e Ignazio PELLECCHIA

Venerdì, 20 settembre 2019

Il contribuente, ai fini della deducibilità di costi per consulenze ricevute da altre società del gruppo, è tenuto a provare l’esistenza (effettività), la natura del costo (elemento qualitativo), i relativi fatti giustificativi e la loro concreta destinazione.
Questo è, in sintesi, il contenuto della recente sentenza n. 4277 del 17 maggio 2019, con la quale la Commissione tributaria regionale della Campania ha fatto il punto della situazione sul giudizio di inerenza dei costi.

Il procedimento ha preso le mosse da un avviso di accertamento con il quale l’Agenzia delle Entrate ha disconosciuto ad una società per difetto di inerenza costi connessi ad una consulenza immobiliare infragruppo per 210.000 euro in esecuzione di un accordo formalmente sottoscritto tra le parti.
La società ha ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU