X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 14 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Valida la notifica PEC del ricorso per fallimento alla società cancellata

La cancellazione dal Registro delle imprese non disattiva automaticamente la casella di posta elettronica certificata

/ Antonio NICOTRA

Giovedì, 13 febbraio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

In caso cancellazione della società dal Registro delle imprese, il ricorso per la dichiarazione di fallimento può essere notificato, ai sensi dell’art. 15 comma 3 del RD 267/42, all’indirizzo PEC comunicato in precedenza dalla società al Registro delle imprese.
Il principio è stato ribadito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 3443, depositata ieri, e si inserisce nel solco dell’orientamento giurisprudenziale ormai consolidato sul tema (Cass. nn. 23728/2017 e 602/2017), che ha trovato anche recenti conferme (Cass. nn. 9893/2019 e 31052/2019).

Nel caso di specie, il Tribunale dichiarava il fallimento di una società cancellata dal Registro delle imprese. La società, che risultava destinataria della rituale notifica dell’istanza di fallimento e del decreto di convocazione,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU