X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 4 aprile 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Cedolare per gli immobili calamitati al 10% con limiti per il 2020

Uno degli emendamenti al Milleproroghe circoscrive l’aliquota ridotta, per quest’anno, ai Comuni fino a 10.000 abitanti

/ Anita MAURO

Sabato, 15 febbraio 2020

Tra gli emendamenti approvati dalle Commissioni Affari costituzionali e Bilancio al decreto Milleproroghe, il cui Ddl. di conversione da lunedì sarà all’esame dell’Aula della Camera, ve ne è uno che concerne la cedolare secca sugli immobili calamitati.
L’intervento era stato sollecitato da Confedilizia (cfr. comunicato stampa del 16 gennaio 2020), che aveva chiesto che l’aliquota della cedolare secca al 10% venisse estesa anche per il 2020 e anni successivi, ai contratti di locazione di immobili abitativi in Comuni calamitati. Così, con un comunicato di giovedì 13 febbraio, il presidente di Confedilizia Spaziani Testa ha manifestato soddisfazione per l’intervento emendativo appena approvato. 

Come già segnalato su Eutekne.info (si veda “Applicabile la ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU