X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 30 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Con vaccini e tamponi la farmacia deve denunciare la variazione all’INAIL

Il personale di tali esercizi si occupa di varie incombenze collegate al coronavirus e ciò comporta obblighi nei confronti dell’Istituto

/ Fabrizio VAZIO

Giovedì, 17 giugno 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La nuova tariffa dei premi ha sensibilmente innovato la classificazione tariffaria riferita alle farmacie: nella tariffa approvata con il DM 12 dicembre 2000, infatti, le farmacie erano ricomprese all’interno della voce 0111, riferita alla rivendita in genere di merci, ma con l’avvento delle nuove tariffe approvate con DM 27 febbraio 2019, tutto è cambiato. Infatti, vi è una specifica voce per le farmacie, che nel settore Terziario corrisponde al riferimento tariffario 2110; essa prevede “Preparazione di prodotti chimici, farmaceutici, erboristici e cosmetici, ad es. miscelazione, manipolazione, trattamento, recupero. Esclusi i carburanti e i combustibili, per i quali v. le voci 0115 e 0117, e le vernici, per le quali v. voce 0119. Farmacie”.

All’interno di tale ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU