ACCEDI
Martedì, 27 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / PROCEDURE CONCORSUALI

Piano omologato con deroghe al codice civile

La nuova procedura, che strutturalmente ricalca il concordato, contiene elementi caratterizzanti di ampia privatizzazione

/ Saverio MANCINELLI

Giovedì, 25 agosto 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il DLgs. 17 giugno 2022 n. 83 (c.d. secondo correttivo) detta ulteriori modifiche al Codice della crisi (DLgs. 14/2019, c.d. CCII) e, dopo una vacatio legis di tre anni e mezzo, introduce nel Codice (mediante il Capo I-bis, contenente gli artt. da 64-bis a 64-quater) una procedura inedita, denominata “piano di ristrutturazione soggetto a omologazione” (c.d. PRO), finalizzata alla continuità aziendale.

Può accedere al nuovo istituto l’imprenditore commerciale in stato di crisi o di insolvenza (requisito oggettivo da leggersi in modo ampio ed alternativo) che, quale requisito soggettivo, “non dimostra il possesso congiunto dei requisiti di cui all’articolo 2, comma 1, lettera d)” del CCII.

La perifrasi usata per l’individuazione del requisito soggettivo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU