ACCEDI
Mercoledì, 24 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Aggiornati gli importi delle indennità antitubercolari per il 2023

/ REDAZIONE

Sabato, 28 gennaio 2023

x
STAMPA

Con la circ. n. 9 pubblicata ieri, 27 gennaio 2023, l’INPS ha comunicato i nuovi importi da corrispondere a titolo di indennità antitubercolari.

L’Istituto previdenziale ha ricordato che gli importi della misura fissa delle indennità antitubercolari sono correlati per legge (art. 4 della L. 419/75 e art. 2 comma 2 della L. 88/87) alla dinamica del trattamento minimo delle pensioni a carico del Fondo pensioni lavoratori dipendenti.
Pertanto, per effetto di quanto determinato dal DM 10 novembre 2022, circa la perequazione delle pensioni per l’anno 2022 (in via provvisoria) e il valore definitivo per l’anno 2021, le percentuali di variazione sono pari rispettivamente al 7,3% dal 1° gennaio 2023 e all’1,9% dal 1° gennaio 2022.

Ciò premesso, L’INPS riporta quindi gli importi differenziando gli anni 2022 e 2023. A titolo esemplificativo, l’indennità giornaliera spettante agli assistiti in qualità di assicurati è pari a 13,76 euro per l’anno 2022 e a 14,76 euro per l’anno 2023.

Infine, l’INPS ricorda che l’aggiornamento sarà operato, a decorrere dal 1° gennaio 2023, anche sulle indennità giornaliere spettanti agli assicurati contro la tubercolosi in misura pari all’indennità di malattia per i primi 180 giorni di assistenza; se l’indennità di malattia da corrispondere risulta inferiore all’indennità giornaliera prevista nella misura fissa di 14,76 euro, verrà erogata quest’ultima.

TORNA SU