ACCEDI
Martedì, 28 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

PAGINA AUTORE

Mirco GAZZERA

Dottore Commercialista e revisore legale

AMBITI DI RICERCA /
IVA, dogane

FISCO 7 maggio 2024

Per l’anno 2023 c’è ancora la possibilità della dichiarazione IVA integrativa

Lo scorso 30 aprile è decorsa la scadenza per presentare la dichiarazione IVA riferita al periodo d’imposta 2023. Resta comunque possibile trasmetterne una dichiarazione integrativa non oltre i termini per la decadenza del potere di accertamento ...

IL CASO DEL GIORNO 6 maggio 2024

Il rimborso IVA per cessazione dell’attività non è sempre scontato

Il soggetto passivo che cessa l’attività può chiedere a rimborso il credito IVA annuale (art. 30 comma 1 del DPR 633/72). In questo caso, infatti, non sarebbe possibile recuperare il credito riportandolo in detrazione nel periodo d’imposta successivo...

FISCO 30 aprile 2024

Ultima chance per detrarre l’IVA delle fatture passive ricevute nel 2023

I soggetti passivi che non hanno registrato, durante il 2023, delle fatture passive ricevute in tale anno possono ancora detrarre l’IVA nella dichiarazione riferita a detto periodo d’imposta. In questo caso, le liquidazioni periodiche resterebbero ...

IL CASO DEL GIORNO 10 aprile 2024

Rimborso IVA con aliquota media escluso in assenza di operazioni attive

Il credito IVA può essere chiesto a rimborso, se sussiste almeno una delle fattispecie previste dall’art. 30 del DPR 633/72. Tale possibilità è riconosciuta, fra l’altro, ai soggetti passivi che effettuano operazioni attive con un’aliquota media ...

FISCO 8 aprile 2024

Ridimensionate le penalizzazioni IVA per le società di comodo

La disciplina fiscale delle società di comodo ha lo scopo di disincentivare il ricorso all’utilizzo dello strumento societario come schermo per nascondere l’effettivo proprietario di beni, avvalendosi delle norme più favorevoli dettate per le società...

IL CASO DEL GIORNO 14 marzo 2024

Non imponibilità IVA delimitata per i servizi in porti e aeroporti

L’individuazione del corretto trattamento IVA da applicare ai servizi prestati in porti e aeroporti può risultare non agevole. Infatti, l’art. 9 del DPR 633/72 subordina l’applicazione del regime di non imponibilità alla sussistenza di specifici ...

FISCO 11 marzo 2024

Soggetti passivi alla cassa per il versamento del saldo IVA relativo al 2023

Il prossimo 18 marzo scade il termine ordinario per il versamento in un’unica soluzione, senza maggiorazioni, del saldo IVA che emerge dalla dichiarazione annuale per il 2023. È possibile, peraltro, versare quanto dovuto avvalendosi anche di altre ...

FISCO 8 marzo 2024

La società di comodo non perde definitivamente il credito IVA

Gli artt. 9 e 167 della direttiva 2006/112/Ce non consentono, rispettivamente, di negare la qualifica di soggetto passivo e il diritto alla detrazione dell’IVA, qualora l’importo delle operazioni effettuate, rilevanti ai fini dell’imposta, non ...

IL CASO DEL GIORNO 25 gennaio 2024

Gli acquisti di beni allo «stato estero» non gravano sul plafond

I soggetti passivi aventi lo status di “esportatore abituale” possono acquistare beni e servizi nonché importare merce, nei limiti del plafond IVA disponibile, senza pagamento dell’imposta. Tuttavia, ci sono delle ipotesi in cui non è possibile ...

FISCO 23 gennaio 2024

Il MIT riconosce l’IVA sui contributi da «caro materiali»

Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti (MIT) ha annunciato l’avvio di un’istruttoria supplementare sui contributi da “caro materiali” relativi al primo e secondo semestre 2022, in modo da integrare le compensazioni con gli ulteriori ...

1 2 3 ... 40 >

TORNA SU