ACCEDI
Mercoledì, 29 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

Lo sconto va contabilizzato in riduzione dei ricavi

Il documento OIC 34 si applica anche agli sconti «pronta cassa»

/ Silvia LATORRACA

Venerdì, 12 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il documento OIC 34, che disciplina i ricavi, ha modificato, a decorrere dai bilanci 2024, anche le modalità di contabilizzazione degli sconti.
Ai sensi dell’art. 2425-bis comma 1 c.c., “i ricavi e i proventi, i costi e gli oneri devono essere indicati al netto dei resi, degli sconti, abbuoni e premi (...)”.
Il documento OIC 12 (§ 49) precisava che tale disposizione doveva essere riferita agli sconti di natura commerciale (concordati generalmente al momento della vendita del bene o della prestazione del servizio), come gli sconti incondizionati indicati in fattura e gli sconti di quantità.

Parallelamente, il documento OIC 15 (§ 54 e 57) stabiliva che gli sconti di natura finanziaria (ad esempio, quelli accordati per il pagamento immediato, comunemente detti “pronta cassa”), ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU