ACCEDI
Venerdì, 19 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Aliquota al 30% per gli interventi di recupero edilizio dal 2028

Per le spese sostenute dal 1° gennaio 2028 al 31 dicembre 2033 la detrazione IRPEF si ridurrà nel limite di spesa massima di 48.000 euro

/ Arianna ZENI

Martedì, 4 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

A regime, la detrazione IRPEF prevista dall’art. 16-bis del TUIR (c.d. “bonus casa”) per la generalità degli interventi edilizi diversi da quelli che integrano gli estremi della “nuova costruzione” è riconosciuta nella misura del 36%, ma ne è stato di anno in anno prorogato il potenziamento al 50%.
Attualmente, l’art. 16 comma 1 del DL 63/2013 dispone tale potenziamento per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2024, su un ammontare massimo di spese detraibili riconosciute pari a 96.000 euro.
Dal 1° gennaio 2025 al 31 dicembre 2027, invece, l’aliquota della detrazione si abbasserà al 36% nel limite massimo di spesa detraibile pari a 48.000 euro per unità immobiliare.

L’art. 9-bis comma 8 del DL 39/2024, introdotto in sede di conversione dalla L. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU