ACCEDI
Venerdì, 19 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Detrazioni di imposta con rischio doppia imposizione

/ Alfio CISSELLO

Martedì, 4 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La stessa pretesa, magari per un difetto di coordinamento tra uffici, può essere richiesta due volte.
Ciò è accaduto ad esempio per il recupero dei crediti di imposta (sia con avviso di recupero, sia con liquidazione automatica), per la contestazione di sanzioni da omesso versamento (sia con atto di contestazione, sia con liquidazione automatica) e per il disconoscimento di detrazioni di imposta (sia con avviso di accertamento, sia con controllo formale).
Astrattamente, una stessa pretesa può essere contestata in diverse forme. Facendo l’esempio delle detrazioni di imposta, il relativo disconoscimento figura sia nell’art. 36-ter del DPR 600/73 (legittimando così il controllo formale e le sanzioni del 30% ex art. 13 comma 2 del DLgs. 471/97), sia nell’art. 1 del DLgs. 471/97

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU