ACCEDI
Sabato, 20 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Contraddittorio incerto per il recupero dei crediti di imposta

La possibilità di accertamento con adesione rimane però invariata

/ Alfio CISSELLO

Giovedì, 13 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 7-bis del DL 39/2024 conv. L. 67/2024 contiene una norma di interpretazione autentica dell’art. 6-bis della L. 212/2000 in base alla quale il contraddittorio preventivo non opera, tra l’altro, per gli avvisi di recupero di crediti di imposta inesistenti indebitamente compensati.

Tralasciando ogni sorta di critica sull’opportunità di una siffatta previsione, rammentiamo che vi rientrano i recuperi di qualsiasi credito da indicare nel quadro RU del modello REDDITI (primo fra tutti il bonus ricerca e sviluppo) nonché i crediti di imposta derivanti dall’opzione per la cessione del credito o per lo sconto in fattura in tema di detrazioni edilizie (ad esempio il superbonus, vedasi l’art. 121 del DL 34/2020).

Ciò, per forza di cose, darà luogo a un certo contenzioso ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU