X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nullo l’appello notificato in busta

Il DLgs. 546/92 richiede il plico senza busta A/R

/ Alfio CISSELLO

Martedì, 20 aprile 2010

x
STAMPA

È nulla la notificazione del ricorso in appello notificato, nella specie, dall’ufficio finanziario al contribuente, mediante semplice busta, siccome l’art. 16 del DLgs. 546/92, disciplinante le notifiche degli atti processuali, stabilisce espressamente che queste, in caso di utilizzo del servizio postale, debbono avvenire mediante plico senza busta raccomandato con avviso di ricevimento.
Così, i giudici di Cassazione, con la sentenza n. 8846 del 14 aprile 2010, hanno dichiarato nulla la notifica avvenuta in busta di un ricorso in appello e, di conseguenza, hanno rinviato la causa alla Regionale affinché questa disponesse la rinnovazione della notifica stessa.

Gli atti processuali devono essere notificati mediante le forme previste dall’art. 16 del DLgs. 546/92.
In generale, la ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU