X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 9 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Nei minimi la cessione d’azienda sconta la sostitutiva

/ Lelio CACCIAPAGLIA e Valeria RUSSO

Mercoledì, 28 aprile 2010

x
STAMPA

La specifica questione non è regolata né dalle norme istitutive del regime dei minimi (art. 1 co. 96 e ss. della L. 244/2007), né dal decreto attuativo del 2 gennaio 2008, il quale, al comma 2 dell’art. 4, disciplina unicamente la cessione dei beni strumentali acquisiti prima dell’entrata nel regime speciale avvenuta in costanza dello stesso, prevedendo la determinazione dell’eventuale plusvalenza (o minusvalenza) con le generali regole previste dall’art. 86 (o 101) del TUIR e l’applicazione del criterio di cassa.

Come noto, la cessione d’azienda a titolo oneroso può comportare per il cedente plusvalenze e minusvalenze fiscalmente rilevanti che devono essere determinate con riferimento all’intera azienda, intesa come universalità di beni comprensiva ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU