X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 28 marzo 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

La territorialità IVA delle prestazioni pubblicitarie

/ Lelio CACCIAPAGLIA e Francesco D'ALFONSO

Lunedì, 2 agosto 2010

Una prestazione pubblicitaria (es. inserzione pubblicitaria su giornali e riviste, annuncio pubblicitario radio-televisivo) consiste nella diffusione di un messaggio destinato ad informare il consumatore dell’esistenza e delle qualità di un prodotto o di un servizio al fine di incrementarne le vendite (Corte di giustizia delle Comunità europee 17 novembre 1993, causa C-68/1992). Tale messaggio, solitamente diffuso mediante parole, scritti o immagini via stampa, radio o televisione, può essere trasmesso anche attraverso altri strumenti. Allo stesso tempo, affinché possa configurarsi una prestazione pubblicitaria, non è richiesto che detti strumenti siano necessariamente messi a disposizione da un’agenzia pubblicitaria, essendo possibile che gli stessi vengano forniti anche da un’impresa ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU