X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Approvazione del «progetto» di bilancio sospesa in via cautelare

Secondo il tribunale di Milano, in presenza di violazioni di legge il ricorso può essere presentato dall’amministratore dissenziente

/ Maurizio MEOLI

Mercoledì, 15 settembre 2010

x
STAMPA

A fronte di violazioni di legge (nel caso di specie, violazione dei diritti di informazione di un amministratore e dei principi di chiarezza, verità, correttezza e prudenza posti a presidio della redazione del bilancio), è possibile sospendere in via cautelare (anche senza ascoltare la controparte) la delibera con la quale il CdA ha approvato a maggioranza il progetto di bilancio d’esercizio.

A stabilirlo è l’ordinanza 29 aprile 2010 del Tribunale di Milano, sulla base delle seguenti considerazioni:
- l’art. 2388 comma 4 c.c. non solo legittima l’amministratore dissenziente all’impugnazione della deliberazione, ma rinvia anche, nei limiti della compatibilità, all’art. 2378 c.c., che, al comma terzo, consente la sospensione della deliberazione anche omettendo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU