X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 29 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Eccedenze pregresse della «Robin tax» nei quadri RX o RQ

La circ. 87 chiarisce in quale quadro debba essere indicato il credito pregresso, qualora la società non sia più tenuta alla compilazione dell’RQ

/ Elena SPAGNOL

Sabato, 15 settembre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

Secondo la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 87 del 14 settembre 2012, il contribuente può scegliere se inserire il credito relativo alla maggiorazione IRES (cosiddetta Robin tax), che derivi dalla dichiarazione dell’esercizio precedente, nel quadro RX sezione II (Crediti ed eccedenze risultanti dalla precedente dichiarazione) oppure se indicarlo nel quadro RQ, rigo 43, sezione XI-A (Addizionale per il settore petrolifero e dell’energia elettrica).

L’addizionale IRES è stata introdotta dall’art. 81 del DL n. 112/2008 (conv. L. n. 133/2008) per le imprese che operano nei settori del petrolio e dell’energia. Successivamente, l’art. 7 del DL n. 138/2011 (conv. L. n. 148/2011) ha ampliato l’ambito soggettivo, ha modificato i

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU