X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 1 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Ravvedimento IMU ancora possibile per l’acconto 2012

Possibilità aperta nel caso di omesso o inesatto versamento dell’acconto IMU per l’anno 2012

/ Arianna ZENI

Lunedì, 22 ottobre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel caso di omesso o inesatto versamento dell’IMU, a condizione che non siano iniziate attività di accertamento o di verifica, è possibile ravvedersi entro determinati limiti temporali.

Nello specifico, l’art. 13 del DLgs. 472/1997 stabilisce che la sanzione è ridotta a:
- un decimo del minimo (ovvero un decimo del 30%, che risulta pari al 3%), nei casi di mancato pagamento del tributo o di un acconto, se esso viene eseguito nel termine di 30 giorni dalla data della sua commissione (ravvedimento breve). Dalla combinazione di questa disposizione e di quella recata dall’art. 13 comma 1 del DLgs. n. 471/1997 (recante il “ravvedimento sprint”), consegue che se il contribuente effettua il pagamento dell’imposta con un ritardo non superiore a 15 giorni la sanzione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU