Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Redditest pronto in attesa dei decreti

Sul sito dell’Agenzia è ora disponibile il software con cui i contribuenti possono verificare la congruità del proprio reddito

/ Alfio CISSELLO

Mercoledì, 21 novembre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il DL 78/2010, modificando l’art. 38 del DPR 600/73, ha ampiamente cambiato il volto dell’accertamento sintetico, il quale, tradizionalmente, si divide in “redditometro” e accertamento sulla “spesa patrimoniale”.

La norma, nella versione attuale, contempla che il reddito complessivo delle persone fisiche può essere determinato sulla base delle spese di qualsiasi genere effettuate nel corso del periodo d’imposta: quindi, se il contribuente, nell’anno 2012, ha acquistato un immobile per 200.000 euro, tale somma è imputata quale maggior reddito, ferma ovviamente la possibilità di fornire la prova contraria, ad esempio dimostrando documentalmente che le risorse per l’acquisto sono state accumulate nel corso degli anni.

Diverso è invece il “redditometro”, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU