X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Due strade per versare la prima rata IMU

Si può pagare in base ad aliquote e detrazioni per il 2012 o, prima che il DL 35/2013 sia convertito, ai regolamenti comunali pubblicati al 16 maggio

/ Arianna ZENI

Mercoledì, 5 giugno 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 10 del DL n. 35/2013, in vigore dal 9 aprile 2013 e il cui Ddl. di conversione in legge ha ottenuto il via libera ieri dal Senato, ha stabilito che il versamento della prima rata dell’IMU, scadente il 17 giugno 2013, deve essere eseguito:
- sulla base dei nuovi regolamenti e delle nuove deliberazioni comunali pubblicati sul sito Internet del Dipartimento delle Finanze, alla data del 16 maggio 2013;
- in mancanza di tale pubblicazione, sulla base del 50% dell’imposta dovuta calcolata con le aliquote e le detrazioni previste per l’anno 2012;
- eventuali variazioni deliberate dai Comuni e pubblicate dopo il 16 maggio 2013 avranno rilevanza solo in sede di versamento del saldo, con eventuale conguaglio sulla prima rata.

In sede di conversione in legge del suddetto DL ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU