ACCEDI
Martedì, 27 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Con le semplificazioni, meno tutele per la privacy degli imprenditori

Il Garante ha espresso perplessità sulle nuove modifiche al Codice previste dal Ddl. approvato il 19 giugno dal Consiglio dei Ministri

/ Roberta VITALE

Mercoledì, 10 luglio 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Garante contrario al possibile inserimento nel disegno di legge sulle semplificazioni di alcune disposizioni volte ad escludere gli imprenditori dall’applicazione del Codice della privacy (DLgs. 30 giugno 2003 n. 196).
È quanto risulta dal comunicato diramato ieri, 9 luglio 2013, dal Garante della privacy, con la segnalazione a Governo e Parlamento dei possibili rischi per la privacy dei cittadini derivanti da alcune norme contenute nel decreto “Fare” (con riferimento all’accesso libero ad Internet tramite wi-fi di cui all’art. 10 del DL 21 giugno 2013 n. 69 e alle disposizioni in materia di fascicolo sanitario elettronico di cui all’art. 17 dello stesso DL) e nel Ddl. sulle semplificazioni approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 19 giugno.

A tal proposito, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU