X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

L’accertamento al liquidatore va notificato dalla Direzione provinciale competente

/ Alfio CISSELLO

Venerdì, 27 settembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nelle società di capitali e con esclusivo riferimento all’IRES, i soci, gli amministratori e i liquidatori possono rispondere in proprio per i debiti fiscali antecedenti alla cancellazione della società, sempre che sussistano, o meglio che siano dimostrati dall’ente impositore i requisiti previsti dall’art. 36 del DPR 602/73 (ad esempio, per il liquidatore, tra l’altro, è richiesto che egli, nella soddisfazione dei creditori, abbia privilegiato soggetti che, secondo le norme del codice civile, non avrebbero dovuto essere preferiti al Fisco).

Il tema degli effetti della cancellazione della società è sempre molto attuale.
È palese che ora, a seguito dell’intervento delle Sezioni Unite (sentenza 6071/2013) confermato dalla Corte Costituzionale (sentenza 198/2013), una ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU