X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 17 gennaio 2021

IL CASO DEL GIORNO

L’affitto dell’azienda dell’esportatore abituale «trasferisce» il plafond

/ Michele BANA

Sabato, 19 ottobre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 8, comma 4, del DPR 633/1972 stabilisce che, nel caso di affitto d’azienda, il trasferimento all’affittuario del beneficio di utilizzazione della facoltà di acquistare beni e servizi per cessioni all’esportazione senza pagamento dell’imposta di cui al comma 3 (c.d. plafond dell’esportatore abituale), maturato dal concedente, è subordinato alla sussistenza di due condizioni:
- il subentro sia espressamente previsto nel contratto di affitto d’azienda;
- il predetto trasferimento sia comunicato all’Agenzia delle Entrate entro 30 giorni mediante lettera raccomandata.

A questo proposito, si rammenta che quest’ultimo adempimento, a dispetto della formulazione letterale della norma, deve, tuttavia, ritenersi assolto mediante la compilazione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU