ACCEDI
Lunedì, 22 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

In arrivo una nuova rivalutazione di partecipazioni e terreni

I relatori alla Commissione Bilancio hanno presentato un emendamento al Ddl. di stabilità 2014 per i beni posseduti al 1° gennaio 2014

/ Salvatore SANNA

Lunedì, 25 novembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con un emendamento presentato sabato scorso dai relatori Santini e D’Alì al disegno di legge di stabilità 2014, vengono riproposte le agevolazioni fiscali introdotte e disciplinate dagli artt. 5 e 7 della L. n. 448/2001.
Si consentirebbe così a persone fisiche, società semplici, enti non commerciali e soggetti non residenti privi di stabile organizzazione in Italia di rivalutare il costo o valore di acquisto delle partecipazioni non quotate e dei terreni posseduti, al di fuori del regime d’impresa, alla data del 1° gennaio 2014, affrancando in tutto o in parte le plusvalenze conseguite, ex art. 67 comma 1, lett. da a) a c-bis), del TUIR, allorché le partecipazioni o i terreni vengano ceduti a titolo oneroso.
Nell’attesa che il disegno di legge di stabilità completi il suo iter

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU