ACCEDI
Sabato, 20 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Partita IVA «negata» solo con seri indizi di evasione

/ Lelio CACCIAPAGLIA e Francesco D'ALFONSO

Venerdì, 14 febbraio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ogni soggetto passivo IVA è tenuto dichiarare all’Amministrazione fiscale del proprio Stato l’inizio, la variazione e la cessazione della propria attività. Secondo quanto previsto dalla direttiva IVA 2006/112/CE, gli Stati membri prendono i provvedimenti necessari affinché siano identificati tramite un numero individuale i soggetti passivi, nonché taluni enti non soggetti passivi (art. 214). Si ricorda, al riguardo, che si considera “soggetto passivo” chiunque esercita, in modo indipendente e in qualsiasi luogo, un’attività economica, a prescindere dallo scopo o dai risultati di detta attività (art. 9 della direttiva 2006/112/CE).

Inoltre, ciascun Stato membro ha la possibilità di stabilire, nel rispetto della parità di trattamento delle operazioni interne e delle ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU