X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 1 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

I rendimenti Btp decennali tornano ai livelli di settembre 2005

In generale tutti i periferici dell’area Euro stanno beneficiando di una rotazione dei portafogli internazionali

/ Stefano PIGNATELLI

Mercoledì, 5 marzo 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Rimbalzano le borse alla notizia del rientro alla base delle truppe russe che avevano in corso esercitazioni militari nella zona occidentale del Paese, nei pressi del confine ucraino.
Nel clima di estrema incertezza di questi giorni sorprende positivamente la performance dei nostri titoli governativi. Sia nei momenti di alta tensione sia in quelli di aumento della propensione al rischio i Btp trovano acquirenti che evidentemente reputano il trade off rischio/rendimento ancora interessante nonostante il calo dei rendimenti che da inizio anno risulta di circa 70 centesimi sulla canonica scadenza decennale, oggi al 3,41%, livelli riscontrabili a settembre 2005 (Segui tassi, rendimenti governativi, costo del funding, spread su finanziamenti su www.aritma.eu).

I Btp, così come in generale tutti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU