Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

FISCO

Sulla stabile organizzazione IVA dubbi ancora aperti

Affinché un servizio possa ritenersi reso a una stabile organizzazione è necessario il possesso permanente di risorse umane e tecniche

/ Emanuele GRECO e Simonetta LA GRUTTA

Venerdì, 17 ottobre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Un servizio generico fornito da un soggetto passivo residente in uno Stato Ue deve ritenersi reso alla stabile organizzazione di un soggetto passivo residente in un altro Stato Ue se la stabile organizzazione è caratterizzata da un sufficiente grado di permanenza e da una struttura idonea in termini di risorse umane e tecniche, che le consenta di ricevere le prestazioni di servizi e di utilizzarle ai fini della propria attività economica.
Il principio è stato affermato dalla Corte di Giustizia Ue, nella sentenza di ieri, 16 ottobre 2014, con riferimento alla causa C-605/12 (Welmory).

La questione riguardava una società polacca che forniva servizi “generici” (pubblicità, fornitura di informazioni e trattamento dati) ad una società con sede a Cipro e che in Polonia aveva messo a disposizione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU