X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 24 ottobre 2021

FISCO

Abrogazione della trasmissione dell’impronta digitale

L’invio non sarebbe più necessario per i documenti conservati ante DM 17 giugno 2014

/ Paola RIVETTI

Martedì, 20 gennaio 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risoluzione n. 4 pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate prende finalmente posizione sulla questione relativa alla permanenza dell’obbligo dell’invio dell’impronta dell’archivio informatico di cui all’art. 5 del DM 23 gennaio 2004 per i documenti conservati prima dell’entrata in vigore del DM 17 giugno 2014. A parere dell’Agenzia, tale obbligo non sussisterebbe più. Ricapitoliamo brevemente i termini della questione.

A decorrere dal 27 giugno 2014, il DM 17 giugno 2014 ha ridefinito le modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici, tra l’altro, abrogando il precedente DM 23 gennaio 2004 e, con lui, la comunicazione dell’impronta degli archivi digitali all’Agenzia delle Entrate.
L’art. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU