ACCEDI
Mercoledì, 21 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Lettere d’intento con «vecchie» regole, nessuna comunicazione per i fornitori

Chiarito l’esonero anche se tali dichiarazioni esplicano effetto unicamente tra il 1° gennaio 2015 e l’11 febbraio 2015

/ Barbara ROSSI

Venerdì, 23 gennaio 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’Agenzia delle Entrate, al Videoforum 2015 di Italia Oggi che si è tenuto ieri, ha fornito chiarimenti in merito agli adempimenti per i fornitori che hanno ricevuto le dichiarazioni d’intento con le vecchie modalità.
Come già osservato su Eutekne.info (si veda “Lettere d’intento in attesa di chiarimenti” del 16 gennaio), le nuove disposizioni introdotte dall’art. 20 del DLgs. n. 175/2014 (c.d. decreto semplificazioni) in tema di obblighi connessi alla comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati contenuti nelle lettere d’intento, hanno generato dubbi interpretativi tra gli operatori con specifico riferimento alla gestione del periodo transitorio (previsto al punto 5 del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 12 dicembre 2014).

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU