Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

FISCO

Per i professionisti l’uso promiscuo dell’immobile è da dimostrare

Secondo la Regionale di Milano, deducibilità delle spese negata se non viene provato l’esercizio dell’attività

/ Luca FORNERO

Lunedì, 9 febbraio 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la sentenza n. 6975/1/14, depositata il 18 dicembre 2014, la Commissione tributaria regionale di Milano ha affermato che, se un lavoratore autonomo (nella specie, avvocato) svolge la propria attività presso uno studio del quale non è associato, non si può presumere che utilizzi promiscuamente (per la professione e per esigenze personali) un altro immobile ubicato nello stesso Comune, con la conseguente indeducibilità dei relativi costi.

La sentenza presenta un certo interesse in quanto affronta il caso ricorrente del professionista singolo che svolge la propria attività a favore di uno studio professionale il quale, nell’ambito dell’accordo di collaborazione, gli mette a disposizione spazi, servizi di segreteria, etc.
Quando l’attività professionale viene ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU