X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 20 agosto 2018 - Aggiornato alle 6.00

Il Caso del Giorno

Dall’estinzione del diritto di superficie proventi anche senza corrispettivo

/ Silvia LATORRACA

Martedì, 19 maggio 2015

La costituzione di un diritto di superficie determina, ai fini della redazione del bilancio e conseguentemente ai fini fiscali, numerose problematiche, che, in mancanza di indicazioni da parte dei principi contabili nazionali e dell’Amministrazione finanziaria, sono spesso risolte dalla dottrina ricorrendo a soluzioni differenti.

Una prima distinzione può essere fatta avuto riguardo all’onerosità del contratto, in quanto il diritto può essere costituito a titolo gratuito oppure a titolo oneroso, cioè dietro pagamento di un corrispettivo.
In secondo luogo, il diritto di superficie può riguardare un arco temporale indeterminato oppure determinato.
In tale seconda fattispecie, non si realizza la definitiva compressione del diritto di proprietà, in quanto, alla scadenza del contratto, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi