X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 7 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Per le prestazioni occasionali guida il vincolo di subordinazione

I nuovi voucher non vanno confusi con la prestazione occasionale autonoma ex art. 2222 c.c.

/ Luca NEGRINI

Mercoledì, 19 luglio 2017

L’art. 54-bis del DL 50/2017 convertito ha introdotto nuovamente nel nostro ordinamento i voucher, ma ha cambiato terminologia, abbandonando la precedente definizione, allo scopo di sottolineare la novità della disciplina rispetto a quella abrogata da poco sul lavoro accessorio (artt. 48-50 del DLgs. 81/2015).
La nuova definizione di prestazioni occasionali non è stata, però, una scelta brillante, in quanto il nostro ordinamento di fatto conosceva già delle prestazioni occasionali, anche se di natura autonoma, che nella terminologia comune erano sopravvissute anche all’abrogazione della disposizione di cui al comma 2 dell’art. 61 del DLgs. 276/2003, che ne definiva i limiti quantitativi per contrapporle al contratto a progetto.

Le prestazioni occasionali di natura autonoma trovano ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU