X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Contro il redditometro non è necessario l’estratto conto annuale

La prova contraria deve però riguardare la durata e il possesso dei fondi

/ Alessandro BORGOGLIO

Giovedì, 5 aprile 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Non è preclusiva all’accertamento sintetico la disponibilità di un patrimonio di ingente valore, ma il contribuente accertato può fornire la prova contraria attraverso idonea documentazione dimostrativa dell’entità e della durata del possesso di ulteriori redditi esenti o soggetti a ritenuta alla fonte, documentazione che può, ma non deve necessariamente, essere costituita dal rendiconto annuale della banca.
È quanto stabilito dalla Cassazione, con la sentenza n. 5738/2018.

È ormai consolidato l’orientamento della Suprema Corte sulla vecchia disposizione dell’art. 38, comma 4 del DPR 600/1973 (previgente formulazione), per cui l’accertamento del reddito con metodo sintetico non impedisce al contribuente di dimostrare, attraverso idonea documentazione, che il maggior ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU