X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 29 gennaio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Richieste di occupazione di suolo pubblico per referendum esenti da bollo

L’Agenzia delle Entrate precisa che invece non sono esenti le iniziative divulgative o di propaganda al di fuori del periodo elettorale

/ Anita MAURO

Giovedì, 19 luglio 2018

Sono esenti in modo assoluto da imposta di bollo, ai sensi dell’art. 1 della Tabella B, allegata al DPR 642/72, le istanze di occupazione del suolo pubblico e le relative autorizzazioni rilasciate dai Comuni, per la raccolta di firme, se finalizzate a:
- sottoscrivere petizioni alle Camere (art. 50 Cost.), al Parlamento europeo (art. 227 del trattato Ue), ai consigli regionali e delle province autonome e ai consigli comunali degli enti locali, secondo quanto previsto dai rispettivi Statuti; 
- promuovere la presentazione di proposte di legge di iniziativa popolare alle Camere (art. 71 Cost.), alla Commissione europea, ai consigli regionali e delle Province autonome, ai consigli degli enti locali, secondo quanto previsto dai rispettivi Statuti;
- promuovere iniziative politiche per richiedere ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU