X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 dicembre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Economia & Società

Torna la fiducia sull’Italia

La carta italiana torna ad attirare gli investitori; netto calo dei tassi e dello spread in attesa della legge di bilancio

/ Stefano PIGNATELLI

Martedì, 11 settembre 2018

Una settimana di ininterrotto recupero per il secondario italiano, che trae supporto dalla distensione dei toni sul rispetto dei conti pubblici tra Italia e Unione europea, in quella che si profila come una delle migliori settimane dai tempi della crisi del debito della zona euro. Il mercato nutre molta speranza sul fatto che si trovi un’intesa al di sotto del 3% per il deficit/PIL.

Il rendimento dei Btp a due anni (0,74%) si è praticamente dimezzato; il benchmark decennale (2,88%) scende di circa oltre 30 centesimi nonostante il rollover (il 10 anni di riferimento ora è settembre 2028, mentre quello di una settimana fa era febbraio, che oggi rende 2,75%). Lo spread stringe da 288 bps di lunedì scorso a 248 bps grazie anche al rialzo dei rendimenti Bund (10 anni da 0,32% a 0,40%). ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU