ACCEDI
Domenica, 16 giugno 2024

FISCO

Spese generali nel calcolo del pro rata senza considerare il prezzo di vendita

La Corte Ue ritiene ininfluente che i costi siano stati ribaltati solo nell’importo relativo all’operazione esente

/ Mirco GAZZERA e Emanuele GRECO

Venerdì, 19 ottobre 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Corte di Giustizia Ue, con la sentenza Volkswagen Financial Services di ieri (causa C-153/17), ha affrontato il tema della ripartizione delle spese generali – ai fini dell’esercizio del diritto alla detrazione dell’IVA mediante pro rata – sostenute da una società che effettua sia operazioni esenti che operazioni imponibili.
La Corte ha ritenuto che dette spese generali debbano essere attribuite ad entrambe le attività a prescindere dalla circostanza che esse siano integrate solamente nel prezzo riferito all’operazione esente e non anche nel prezzo riferito alla parte imponibile.

Il caso in esame riguarda una società finanziaria del gruppo Volkswagen che offre ai clienti, fra l’altro, contratti di locazione con opzione d’acquisto relativi a veicoli.
Ai fini IVA, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU