X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 22 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Cresce il malcontento dei commercialisti

Gli ultimi provvedimenti hanno portato allo stremo la categoria, che chiede al Consiglio nazionale di intraprendere azioni forti

/ Savino GALLO

Martedì, 12 febbraio 2019

La fatturazione elettronica, la riforma della crisi d’impresa che ha aperto ai consulenti del lavoro le porte delle procedure concorsuali (prima riservate a commercialisti e avvocati), i nuovi adempimenti e il costante ammassarsi delle scadenze. Come poche volte in passato, la base dei commercialisti è in agitazione e manifesta il proprio malcontento non solo sui social network, ma anche attraverso i suoi rappresentanti più prossimi, siano essi ordinistici o sindacali.

Primi in ordine di tempo ADC e Unione giovani, che all’indomani dell’approvazione definitiva del nuovo Codice della crisi d’impresa (si veda “Commercialisti contro il «regalo» del Governo ai consulenti del lavoro” del 15 gennaio), avevano espresso la propria frustrazione per l’ennesimo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU