X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 21 maggio 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Recidiva per sanzioni di lavoro legata al binomio trasgressore-persona giuridica

L’INL fornisce ulteriori chiarimenti in merito all’aggravio previsto dalla legge di bilancio 2019

/ Mario PAGANO

Venerdì, 15 marzo 2019

La recidiva prevista per le sanzioni in materia di lavoro e legislazione sociale nonché in tema di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, così come introdotta dall’ultima legge di bilancio, è legata alla correlazione tra la persona fisica trasgressore e la persona giuridica per conto della quale ha agito.
Questo è quanto emerge dalla nota n. 2594 del 14 marzo 2019, con la quale l’Ispettorato nazionale del lavoro (INL), facendo seguito alle indicazioni già fornite tanto con la circ. n. 2/2019 quanto con la successiva nota n. 1148/2019, chiarisce ulteriormente la portata del nuovo meccanismo di aggravio sanzionatorio, con una serie di precisazioni rilevanti, che hanno un impatto sul piano applicativo, riducendone concretamente la portata.

Con la lett. d) del comma 445 dell’art. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU